MEDICINA NATURALE

Come non esiste una sola cultura, così non esiste una sola terapia ma tante che devono integrarsi nell’interesse della salute dell’umanità.

Le terapie della Medicina Naturale sono numerose, comprendono terapie millenarie (Agopuntura, Ayurveda) e terapie modernissime (E.A.V., Moraterapia), oltre l’Omeopatia, la Fitoterapia, i Fiori di Bach, l’Omotossicologia,l’Antroposofia, l’Iridologia, l’Osteopatia, la Chiropratica.

Dobbiamo bandire dalla nostra mentalità di tipo cartesiano lo scetticismo per moda, per orgoglio o per ottusità e dobbiamo condannare, invece, la mentalità di non accettare l’inspiegabile, soprattutto, quando l’esperienza ne dimostra la validità, anche se essa, in base alle nostre conoscenze attuali, esula dalle vie del raziocinio( es. omeopatia).

E’ assurdo ed antiscientifico voler negare aprioristicamente ciò che non si comprende e che affonda le sue radici nell’eterno mistero dell’uomo, perché l’uomo non avrà mai finito di conoscersi e di conoscere la sua propria verità.

Non esistono malattie come tali, ma solo individui malati!

I sintomi non hanno valore di per sé, ma hanno una finalità : informarci di un conflitto esistenziale all’interno del nostro organismo, conflitto chimico – fisico – spirituale – emozionale.

Il nostro organismo è pieno di campanelli d’allarme che dobbiamo riconoscere ed analizzare dettagliatamente, se annulliamo tali segnali siamo più esposti alle varie malattie.

Ben più difficile è instaurare una terapia che non sia mirata al sintomo patologico, ma alla malattia nella sua complessità.

La terapia allopatica è diventata sempre più antisintomatica e pericolosa.

La reattività individuale non è nemmeno presa in considerazione.

Non basta la causa per  produrre l’effetto!

Occorre tener presente le possibilità di reazione difensive dell’organismo.

L’indiscriminata repressione delle reazioni difensive dell’organismo passa del tutto ignorata, così, la soppressione dei segnali aggrava il processo patologico.

Poiché bisogna guarire l’individuo malato e non la malattia, la terapia non può essere legata a protocolli, altrimenti, sarebbe come arredare una casa senza conoscerne l’inquilino.

Solamente la comprensione dei fenomeni in chiave energetica e la somministrazione di un altro segnale analogico, capace di cambiare l’ordine funzionale del sistema, può riportare lo stesso al ripristino dell’equilibrio energetico  e della salute.

La Medicina Naturale mira a ristabilire quell’equilibrio dinamico che è alla base delle strutture viventi.

“Tutto ciò che è materia, non è altro che un campo di energia” (Einstein).

Annunci